Avviso ecoefficienza teatri e cinema

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

 AVVISO: Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la promozione dell’ecoefficienza e riduzione dei consumi energetici nelle sale teatrali e nei cinema, pubblici e privati, da finanziare nell’ambito del PNRR

Programma:  PNRR

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

I soggetti pubblici e privati proprietari e/o gestori di sale teatrali e/o sale cinematografiche.

I soggetti attuatori, che si qualificano come gestori, non proprietari delle sale suddette, pena l’inammissibilità, devono presentare domanda di contributo previo nulla osta da parte del soggetto proprietario dell’immobile.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 27 dicembre 2021

Data di chiusura: 18 marzo 2022

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

n/a

 

Percentuale di cofinanziamento:

Se i contributi complessivi assegnati ad un singolo soggetto attuatore non superano i 2 milioni di euro, l’importo massimo dell’aiuto è fissato all’80%dei costi ammissibili ai sensi dell’art. 53, comma 8, del Regolamento UE n. 651/2014.

In caso di superamento dei 2 milioni di euro, gli aiuti non devono superare la differenza tra i costi ammissibili e il risultato operativo dell’investimento stesso, come specificato all’art. 53, comma 6, del suddetto Regolamento UE n. 9-24 651/2014 e come verificato dall’Amministrazione concedente prima della erogazione dell’aiuto medesimo.

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: vedi descrizione sintetica

Superiore: vedi descrizione sintetica

 

Descrizione Sintetica:

Il presente avviso è finalizzato alla promozione dell’ecoefficienza e riduzione dei consumi energetici, nelle sale teatrali pubbliche e private attive (obiettivo 2) e nei cinema pubblici e privati attivi (obiettivo 3) a valere sull’Investimento 1.3 “Migliorare l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei”, anche in relazione ad interventi collegati alla climatizzazione, illuminazione, comunicazione e sicurezza.

La concessione del contributo sarà determinata in base al punteggio ottenuto tramite valutazione effettuata da un’apposita Commissione istituita presso il MiC (Amministrazione centrale titolare dell’intervento oggetto del presente Avviso), sulla base dei criteri di valutazione riportati all’articolo 9 del presente Avviso.

Le proposte di intervento potranno riguardare beni situati sull’intero territorio italiano, appartenenti a soggetti sia pubblici che privati.

Obiettivo 2: Promozione dell’ecoefficienza e riduzione dei consumi energetici nelle sale teatrali pubbliche e private. Bilancio: 100 milioni / EUR:

Con riferimento ai fondi di cui all’obiettivo 2, relativo alle sale teatrali pubbliche e private, il contributo massimo per ciascuna domanda di contributo viene definito in proporzione alla capienza e alla dimensione delle medesime sale di una singola struttura, secondo il seguente schema.

 

Tipologie sale teatrali Contributo massimo (mln / EURO)
Grandi sale (sopra i 1000 posti) 0,650
Sale medie (tra 500 e 999 posti) 0,400
Sale piccole (da 100 a 499 posti) 0,250

 

Obiettivo 3: Promozione dell’ecoefficienza e riduzione dei consumi energetici nei cinema pubblici e privati. Bilancio: 100 milioni / EUR.

 

Tipologia sale cinematografiche Contributo massimo (mln / EURO)
Multiplex 8+ schermi 0,650
Multisala 5-7 schermi 0,500
Multisala 2-4 schermi 0,400
Monosala 0,250

 

Gli interventi ammissibili ai sensi del presente bando devono essere finalizzati alla realizzazione di progetti e/o all’acquisto di beni/servizi che abbiano come oggetto:

  1. pianificazione tecnico-economico-finanziaria, audit energetici, analisi ambientali iniziali, valutazione dell’impatto ambientale, rilievi e valutazioni finalizzate all’individuazione di criticità, individuazione dei conseguenti interventi per il miglioramento delle prestazioni energetiche;
  2. interventi sull’involucro edilizio;
  3. interventi di sostituzione / acquisizione di apparecchiature, strumenti, sistemi, dispositivi, software applicativi digitali, nonché strumentazione accessoria per il loro funzionamento, acquisizione di brevetti, licenze e know-how;
  4. installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo, regolazione, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (smart building) e delle emissioni inquinanti anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.

Sono ammessi al contributo gli interventi le cui procedure siano iniziate a partire dal 1 febbraio 2020 con atti formali ai sensi della normativa vigente. I beni oggetto di contributo devono mantenere la loro destinazione e non essere alienati per un periodo pari a 5 anni se beni mobili e 10 anni se beni immobili dal collaudo e/o regolare esecuzione di lavori, servizi e forniture, ovvero altro documento equipollente nel caso di interventi non soggetti alla disciplina degli appalti. Il mancato rispetto dei suddetti vincoli comporta la revoca del contributo erogato.

I progetti devono prevedere interventi significativi, idonei a generare un tangibile miglioramento dell’ecoefficienza e una riduzione dei consumi energetici nelle sale teatrali e nei cinema pubblici e privati, volti al conseguimento di un livello più elevato di efficienza energetica.

I progetti devono evidenziare in termini quantitativi (es: riduzione classe energetica dell’edificio, minori costi energetici) i benefici previsti.

Pena revoca del contributo, l’intervento ammesso a contributo dovrà essere iniziato entro e non oltre il 31 dicembre 2022.

L’intervento dovrà essere ultimato, con certificazione della regolare esecuzione/collaudo, al massimo entro il 31 dicembre 2025, pena revoca del contributo

Risultano ammissibili le seguenti spese di investimento, effettivamente sostenute dal Soggetto attuatore, comprovate da idonea documentazione contabile e debitamente tracciabili:

  1. spese per l’esecuzione di lavori o per l’acquisto di beni/servizi;
  2. spese per pubblicazione bandi di gara;
  3. spese per l’acquisizione di autorizzazioni, pareri, nulla osta e altri atti di assenso da parte delle amministrazioni competenti;
  4. spese tecniche di progettazione (ivi comprese quelle per la stesura di un piano di gestione nonché quelle per le analisi preliminari tra cui le diagnosi energetiche e le analisi e valutazioni ambientali, etc), direzione lavori, coordinamento della sicurezza e collaudi, 13-24 opere d’ingegno, incentivi per funzioni tecniche ex art. 113 del d. lgs n. 50/2016, ove previsti, con esclusione della quota di cui al comma 4 del medesimo articolo;
  5. imprevisti (se inclusi nel quadro economico);
  6. allacciamenti, sondaggi e accertamenti tecnici;
  7. spese per attrezzature, impianti e beni strumentali finalizzati anche all’adeguamento degli standard di sicurezza, di fruibilità da parte dei soggetti disabili.

 

Area di Cooperazione:

Italia

 

Partenariato: 

Non obbligatorio

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

 

Risorse complessive:

200 milioni di euro

 

Link Bando:

Avviso: http://www.spettacolodalvivo.beniculturali.it/wp-content/uploads/2021/12/Avviso-pubblico_Proposte-di-intervento-per-la-promozione-della-ecoefficienza-e-riduzione-dei-consumi-energetici-nelle-sale-teatrali-e-cinema.pdf

Programma:http://www.spettacolodalvivo.beniculturali.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *