Azione preparatoria – Amministrazioni locali smart

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

 AVVISO: Azione preparatoria – Amministrazioni locali smart

Programma:  Commissione Europea

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

– organizzazioni no profit (privata o pubblica);

– autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali);

– organizzazioni internazionali;

– università;

– istituzioni di istruzione;

– centri di ricerca;

– enti profit;

– PMI;

– società civile;

– persone fisiche (sono ammissibili come parte di un consorzio ma il progetto non può essere coordinato da una persona fisica).

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 9/07/2020

Data di chiusura: 10/09/2020

Valore Progettuale Minimo e massimo:

n/a

Percentuale di cofinanziamento: 

75%

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

500.000 Euro (orientativamente)

Descrizione Sintetica:

Il bando riguarda un’azione preparatoria tesa a promuovere l’uso delle tecnologie per agevolare l’accesso dei cittadini alle pubbliche amministrazioni e la loro interazione con le stesse e che sostiene lo sviluppo e la diffusione di soluzioni digitali innovative abilitanti per coinvolgere i cittadini nell’elaborazione delle politiche e nel processo decisionale, nonché la co-creazione e la co-fornitura di servizi pubblici a livello locale.

Attraverso l’azione preparatoria la Commissione intende istituire una rete di “laboratori” locali, che collaboreranno tra loro secondo le seguenti modalità:

I laboratori dovranno:

– agire come punto di contatto centrale tra i vari attori della città/municipalità (ad es. Amministrazioni/servizi pubblici locali, cittadini, imprese, ONG, ricercatori, ecc.);

– avviare e animare dibattiti, discussioni e portare avanti ricerche su come promuovere il coinvolgimento civico, l’innovazione sociale e le pratiche partecipative;

– formare gli attori cittadini ai nuovi approcci e tecnologie partecipative, alfabetizzazione ai dati digitali;

– sostenere l’attuazione del principio una tantum (Once-Only principle) a livello locale;

– assieme ad attori di città/municipalità, co-progettare e co-sviluppare soluzioni sostenibili volte a risolvere i problemi o le sfide che si presentano utilizzando soluzioni digitali come IoT (Internet degli oggetti), AI (Intelligenza artificiale), VR (Realtà virtuale) e l’apprendimento automatico (machine learning);

– sviluppare e testare strumenti e metodi digitali per la collaborazione, il pensiero creativo e innovativo tra gli attori della città

La rete collettivamente dovrà:

– mappare e scambiare le migliori pratiche e impegnarsi nell’apprendimento tra pari con altre municipalità;

– stabilire uno o più repository contenenti i risultati, le lezioni apprese e gli outcome;

– fare rete con organizzazioni simili esistenti o in fase di avvio, come laboratori politici, laboratori viventi, poli dell’innovazione digitale;

– identificare e definire problemi o sfide affrontati all’interno delle municipalità che devono essere affrontati in tutti i settori, città e confini e risolti in modo sostenibile (ad esempio in relazione all’impegno dei cittadini nei servizi pubblici digitali ecc.).

Attività ammissibili

– azioni volte alla creazione e al miglioramento di reti e scambi di buone pratiche;

– studi, analisi, mappatura di progetti;

– attività di ricerca;

– sviluppo e test di strumenti;

– progetti di cooperazione;

– conferenze, seminari, workshop, hackathon

– attività di formazione;

– azioni di sensibilizzazione e disseminazione.

Le tecnologie digitali da utilizzare dovrebbero essere basate su soluzioni disponibili sul mercato, che usano tendenze tecnologiche innovative come lo IoT, l’AI, incluso l’apprendimento automatico e la VR.

L’azione dovrebbe attingere ai lavori in corso nel settore, come l’azione innovativa per i servizi pubblici finanziata dal programma ISA2, l’esperienza e le conoscenze acquisite e gli strumenti sviluppati dai progetti di Orizzonte 2020 nell’area del governo digitale/governo aperto/co-creazione, etc.

I progetti devono avere la durata massima i 18 mesi e iniziare fra il 1° gennaio e il 1° febbraio 2021.

La presentazione delle proposte di progetto prevede l’invio fisico del progetto cartaceo, con invio di email ai servizi della Commissione per segnalare l’avvenuta spedizione.

Area di Cooperazione:

Europa, Norvegia, Liechtenstein, Islanda

Partenariato:

Le proposte di progetto devono essere presentate da partnership di almeno 5 soggetti ammissibili reciprocamente indipendenti, provenienti da almeno 3 diversi Stati ammissibili

 

 

Tipo di Finanziamento:

 

Contributo a fondo perduto

Risorse complessive:

1.000.000 euro

Link Bando:

Avviso: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/news/call-proposals-smart-local-administrations

Programma:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *