MISE – Industria e filiera conciaria

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Decreto interministeriale 30 dicembre 2021 – Fondo a sostegno dell’industria conciaria e Decreto direttoriale 6 settembre 2022 – Agevolazioni per l’industria e la filiera conciaria

Programma: DECRETO-LEGGE 25 maggio 2021, n. 73 – Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali.

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese operanti nell’industria conciaria e facenti parte dei distretti conciari localizzati nelle Regioni Campania, Lombardia, Marche, Toscana e Veneto

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: Compilazione delle domande: 08/11/2022 (ore 10)

Invio delle domande: 15/11/2022 (ore 10)

Dalle ore 10.00 alle ore 17.00 di tutti i giorni lavorativi

Data di chiusura: Procedimento a sportello

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Valore minimo: 50.000,00 Euro

Valore massimo: 200.000,00 Euro

Nel caso di presentazione di progetti integrati di distretto che prevedono l’integrazione di almeno 5 progetti, la soglia massima delle spese ammissibili, limitatamente a uno dei progetti inclusi nel progetto integrato di distretto, è innalzata a euro 500.000,00

Percentuale di cofinanziamento: 

50% delle spese sostenute e ammissibili

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Non indicati

 

Descrizione Sintetica:

Il presente decreto, in attuazione dell’articolo 8, comma 2-quater del decreto-legge 25 maggio 2021, stabilisce le modalità di erogazione delle risorse del fondo istituito dal comma 2-bis del medesimo articolo per il sostegno all’industria conciaria e la tutela della filiera del settore conciario, individuando i criteri per la selezione dei programmi e delle attività finanziabili, le spese ammissibili, nonché le modalità di verifica, di controllo e di rendicontazione delle spese, anche al fine del rispetto del limite massimo di spesa.

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente decreto progetti in grado di accrescere la competitività delle imprese proponenti e con ricadute positive sul distretto conciario di appartenenza, volti alla realizzazione di programmi di investimento dotati di elevato contenuto di innovazione e sostenibilità, che possono anche includere lo svolgimento di attività di ricerca industriale o sviluppo sperimentale, purché queste ultime siano strettamente connesse e funzionali alle finalità del progetto e comunque non preponderanti nell’ambito del complessivo programma di spesa.

I predetti progetti, in particolare, devono essere diretti alla realizzazione di una delle seguenti finalità:

  1. a) introduzione, nell’attività dell’impresa proponente, di innovazioni di prodotto o processo per la realizzazione di almeno uno delle seguenti obiettivi:

a.1) ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o loro significativa ridefinizione tecnologica in senso innovativo;

a.2) introduzione di contenuti e processi digitali;

  1. b) minimizzazione, secondo principi di ecosostenibilità ed economia circolare, degli impatti ambientali dei processi produttivi, quali progetti per la riduzione dell’utilizzo di acqua, di energia e di prodotti chimici, per il trattamento dei reflui, per l’abbattimento delle emissioni nell’atmosfera, per il recupero dei rifiuti;
  2. c) creazione o consolidamento di strumenti di condivisione e integrazione di attività, conoscenze e competenze relative alla filiera del settore conciario, attraverso la creazione di idonee piattaforme e strutture di condivisione o animazione, in grado di favorire l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del settore conciario.

 

Area di Cooperazione:

Regioni Campania, Lombardia, Marche, Toscana e Veneto

Partenariato:

I progetti possono essere presentati anche nell’ambito di progetti integrati di distretto, qualora l’integrazione progettuale consenta alle imprese proponenti di realizzare effettivi vantaggi competitivi, anche secondo una logica di filiera. Il progetto integrato di distretto deve prevedere più progetti coordinati proposti da imprese operanti nell’industria conciaria.

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

Risorse complessive:

10.000.000,00 Euro

 

Link Bando:

Avviso: https://www.mise.gov.it/images/stories/normativa/DM_settore_conciario_30_12_2021.pdf

https://www.mise.gov.it/images/stories/normativa/Decreto_Direttoriale_industria_conciaria_2022.pdf

Programma: https://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legge:2021-05-25;73

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *