Next Generation We

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

 AVVISO: Next Generation We

Programma:Piano europeo Next Generation EU

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari: 

Il Bando è rivolto agli enti pubblici territoriali – con esclusivo riferimento a singoli Comuni e Unioni di Comuni (ivi comprese le comunità montane) – di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura:04/11/2021

Data di chiusura:31 Gennaio 2022 ore 16.00

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Valore minimo: Non previsto

Valore massimo: Non previsto

 

Percentuale di cofinanziamento:

100%

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: Nessun limite previsto

Superiore: fino ad  80.000 €

 

Descrizione Sintetica:

Il Bando contribuisce a rafforzare le condizioni affinché gli enti pubblici territoriali del Nord-Ovest (Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta) possano gestire in maniera efficace ed efficiente le opportunità di finanziamento rese disponibili dal PNRR.

La finalità del Bando è, quindi, aiutare nell’acquisizione di competenze e nel rafforzamento della struttura degli enti pubblici territoriali del Nord-Ovest, quale forza motrice di un cambiamento sostenibile, inclusivo e ancorato al territorio. In chiave prospettica, la Fondazione Compagnia di San Paolo desidera contribuire a rendere le amministrazioni locali maggiormente “a prova di futuro”.

Gli obiettivi specifici del Bando sono i seguenti:

  • rendere possibile la definizione di un portfolio di progetti rilevanti per il territorio aventi i requisiti di finanziabilità da parte del PNRR. Aggiuntivamente, le proposte sottoposte alla Compagnia potranno riferirsi ai programmi di finanziamento europei per il settennio 2021-2027, al fine di massimizzare le opportunità di finanziamento anche oltre il perimetro del PNRR;
  • promuovere azioni con elevate caratteristiche di effetto leva, in cui il ritorno per gli enti pubblici beneficiari, e per le comunità che essi servono (in questo caso, l’importo finanziato attraverso il PNRR) superi di gran lunga il valore del contributo erogato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo per la copertura dei costi dei diversi livelli di progettazione
  • stimolare la costruzione di partnership tra enti pubblici territoriali volte ad espandere la scala di progettazione e implementazione degli interventi, creando così “ponti” tra territori che presentano esigenze ed aspirazioni complementari o simili;
  • rafforzare le competenze e l’esperienza del personale degli enti pubblici territoriali, creando un asset in termini di know-how assorbito e valorizzabile;
  • favorire una maggiore centralità della progettazione affinché essa abbia un ruolo riconosciuto e codificato che permetta di accelerare in maniera sistematica il percorso dall’idea al cantiere.

È auspicabile e si ritiene meritevole che la proposta presentata dai suddetti enti venga strutturata in partnership con altri soggetti del territorio coinvolti nell’intervento (enti pubblici, enti del terzo settore, soggetti profit, stakeholder locali di tipo sociale, etc.).

È considerato positivamente lo sviluppo di proposte progettuali realizzate in collaborazione con le ANCI di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

È possibile candidare:

  • una sola proposta se il soggetto proponente ha una popolazione inferiore ai 50.000 abitanti;
  • due proposte, se il soggetto proponente ha una popolazione compresa tra i 50.000 e i 150.000 abitanti,
  • quattro proposte, se il soggetto proponente ha una popolazione superiore ai 150.000 abitanti.

Le iniziative devono però dimostrare di essere in linea con gli obiettivi strategici e programmatici previsti nelle 6 Missioni del PNRR: (1) digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo; (2) rivoluzione verde e transizione ecologica; (3) infrastrutture per una mobilità sostenibile; (4) istruzione e ricerca; (5) inclusione e coesione; (6) salute.

La Fondazione Compagnia di San Paolo sosterrà i costi per il supporto consulenziale orientato alla progettazione di interventi finanziabili prioritariamente nell’ambito delle sei Missioni del PNRR e, qualora necessario, il sostegno mirato al rafforzamento di competenze per il personale interno degli enti che sarà coinvolto nelle attività di progettazione, gestione e sviluppo degli interventi oggetto della proposta.

Gli interventi devono:

  • ricadere principalmente all’interno dei territori delle regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta; • essere presentati da Comuni e Unioni di Comuni (incluse le comunità montane);
  • possedere i requisiti per essere finanziabili nel quadro delle misure previste dal PNRR;
  • precisare la componente e l’investimento di riferimento all’interno del PNRR, nonché qualsiasi ulteriore informazione che aiuti a contestualizzare la voce di finanziamento individuata;
  • indicare l’eventuale allineamento con gli obiettivi strategici della programmazione europea per il settennio 2021-2027 in un’ottica di ottimizzazione delle opportunità di finanziamento anche oltre il perimetro del PNRR;
  • essere in grado di generare impatti quali-quantitativi per i territori interessati sulle dimensioni sociale, ambientale, economica e culturale, in forma coerente con la strategia della Compagnia di San Paolo prevista nel Documento Programmatico Pluriennale 2021-2024;
  • produrre un beneficio diretto o indiretto su una porzione significativa di popolazione, anche attraverso l’attivazione di sinergie e collaborazioni tra territori;
  • tenere conto della pluralità degli interessi presenti in un territorio coinvolgendo la popolazione nei processi di cambiamento che gli interventi intendono realizzare;
  • essere corredati da precise indicazioni concernenti la loro sostenibilità economico-finanziaria;
  • tenere in dovuta considerazione, sin dalla fase di progettazione, il loro impatto ambientale, comprese eventuali misure di mitigazione o compensazione;
  • esplicitare le competenze e le professionalità esterne che si intendono commissionare attraverso il contributo previsto dal Bando;
  • esplicitare il ruolo e il coinvolgimento del personale interno degli enti locali nell’ambito delle azioni previste dal Bando e gli eventuali bisogni formativi connessi alle attività di progettazione, gestione e sviluppo degli interventi;
  • indicare a quale livello di approfondimento tecnico si trova la progettazione oggetto della richiesta al momento della presentazione della domanda (ad esempio, nel caso di interventi edilizi: DOCFAP – Documento di fattibilità delle alternative progettuali, PFTE – Progetto di fattibilità tecnica ed economica, definitivo);
  • garantire il rispetto del Codice degli Appalti (T.U 50/2016) o altra normativa specifica di settore, ove applicabile

 

Area di Cooperazione:

Italia – Piemonte / Valle d’Aosta/Liguria

Partenariato:

Raccomandato in partnership con realtà territoriali coinvolte nel progetto

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto.

 

Risorse complessive:

€ 6 .000.000

 

Link Bando:

Avviso: https://www.compagniadisanpaolo.it/wp-content/uploads/Bando-NGWe-4-11-2021-1800.pdf

Programma:https://www.compagniadisanpaolo.it/it/contributi/next-generation-we/#1620641035076-a0fdfdaf-0e0f

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *