Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola – Il cinema e l’Audiovisivo a scuola – Progetti di rilevanza territoriale

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Il cinema e l’Audiovisivo a scuola – Progetti di rilevanza territoriale

Programma: Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Le richieste di contributo possono essere presentate da:

a) enti pubblici e privati, fondazioni, comitati e associazioni culturali e di categoria – di seguito “enti” – aventi come finalità statutaria o attività principale la promozione del cinema e dell’audiovisivo con particolare riferimento all’educazione all’immagine “per” e “nelle” scuole di ogni ordine e grado e alla promozione del pubblico giovane;

b) enti che operano nell’ambito sociale, educativo, culturale, solo se in rete con un ente partner (pubblico o privato) con finalità statutaria o attività principale la promozione del cinema e dell’audiovisivo con particolare riferimento all’educazione all’immagine “per” e “nelle” scuole di ogni ordine e grado e alla promozione del pubblico giovane.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 14/03/2022

Data di chiusura: 13/05/2022 (ore 12)

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicati

 

Percentuale di cofinanziamento: 

Percentuale massima: 100% dei costi ammissibili

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: 20.000,00 Euro

Superiore: 150.000,00 Euro

 

Descrizione Sintetica: 

Il bando disciplina le modalità di concessione di contributi per la realizzazione di progetti di educazione all’immagine e di formazione del pubblico, rivolti agli studenti e/o al personale scolastico e organizzati da enti.

Obiettivo è sostenere iniziative in grado di sviluppare e accrescere conoscenze critiche e un uso consapevole dei media, nonché competenze nel settore cinematografico e audiovisivo (storia, tecniche, professioni, linguaggi, formati ecc..) riferite a tutte le fasi della filiera (scrittura, sviluppo, produzione, post-produzione, diffusione, promozione e distribuzione) e ad ogni tipologia di opera (film, serie, videogioco, animazione, doc, cortometraggi, opere crossmediali e transmediali, realtà virtuale e aumentata) e di generare ricadute socio-culturali ed effetti educativi nel mondo della scuola di ogni ordine e grado.

Le iniziative devono essere esclusivamente rivolte ad un pubblico di personale scolastico e/o studenti.

Le iniziative possono assumere la forma di: festival, rassegne, premi, concorsi o altre tipologie di manifestazione o progettualità, rivolte al mondo della scuola, e/o proposte che nel merito e nel metodo della didattica, degli strumenti, delle modalità di coinvolgimento di istituti scolastici, di personale scolastico e di studenti utilizzate, presentino elementi di originalità e innovazione sia nel processo, sia nei contenuti e la cui razionalità adottata possa essere replicata anche in altri contesti. Le iniziative possono prevedere l’incrocio, la confluenza ed il contemporaneo utilizzo di più forme di educazione all’immagine. Si auspicano iniziative che propongano elementi di sperimentazione, volti alla ricerca di nuove metodologie e applicazioni didattiche finalizzate all’educazione all’immagine.

Le iniziative devono contemplare almeno due delle seguenti attività:

  1. attività di formazione finalizzate a favorire la capacità di lettura critica del linguaggio cinematografico e/o il potenziamento delle competenze nei linguaggi audiovisivi;
  2. attività laboratoriali legate ad almeno una fase del processo produttivo di un film/audiovisivo;

iii. attività didattica che utilizza l’audiovisivo per approfondire studi in materie specifiche, affrontate nel corso dei percorsi scolastici e/o temi di educazione di interesse per le giovani generazioni;

  1. attività didattica e/o laboratoriale che si avvale del racconto filmico/audiovisivo per affrontare in modo critico la lettura e la conoscenza del territorio.

I contenuti e le finalità degli eventuali prodotti audiovisivi realizzati nell’ambito delle iniziative sostenute, non devono avere carattere: che inciti alla violenza o all’odio basato su differenza di razza, sesso, religione o nazionalità, e/o pornografic o, e/o di natura commerciale, promozionale o pubblicitaria e devono essere adatte ad un pubblico di età scolastica.

Per quanto non previsto nel bando, si applicano le definizioni contenute nella legge n. 220 del 2016 e nei relativi decreti attuativi, rinvenibili nel sito internet della predetta DGCA, purché si tratti, ai sensi dell’art. 10 comma 2 del bando, di iniziative a titolo non oneroso per i partecipanti.

I progetti sono iniziative da svolgersi nell’anno scolastico 2022/2023.

 

Area di Cooperazione:

Italia

 

Partenariato:

Le richieste possono essere presentate da enti, singolarmente o in forma associata, in questo caso organizzati in rete con enti partner. Ciascun ente può presentare una sola proposta progettuale in qualità di capofila e una sola proposta progettuale in qualità di partner

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

 

Risorse complessive:

4.000.000,00 Euro

 

Link Bando:

Avviso: https://cinema.cultura.gov.it/wp-content/uploads/dlm_uploads/2022/03/Bando-progetti-di-rilevanza-territoriale_011.03.22_def-signed-signed.pdf

Programma:https://cinema.cultura.gov.it/wp-content/uploads/dlm_uploads/2022/03/Piano-nazionale-cinema-e-immagini-per-la-scuola_22-23.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *