Piemonte Film Tv Fund – Sostegno alle imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Piemonte Film Tv Fund – Sostegno alle imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva

Programma: POR FESR 2014-2020 Asse III. Azione III.3c.1.2.

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

I beneficiari dei contributi previsti dal presente bando sono PMI, costituite da non meno di due anni a far data dalla presentazione dell’istanza, che abbiano almeno due bilanci depositati, e che al momento della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere iscritte al Registro delle Imprese ovvero ad un registro equivalente in uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato equiparato;
b) avere una sede attiva sul territorio piemontese oppure dichiarare l’impegno all’apertura di almeno una Unità locale (“sede di intervento”) in Piemonte entro il pagamento del contributo (inteso come emissione dell’atto contabile di liquidazione);
c) essere produttori indipendenti;
d) essere produttori unici o coproduttori dell’opera audiovisiva che costituisce l’investimento o avere un contratto di produzione esecutiva con la società di produzione dell’opera audiovisiva;
e) operare prevalentemente nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi” (codice ATECO 2007 J 59.11, codice NACE J 59.11 o equivalente extraeuropeo);
f) non avere ancora avviato in Piemonte la produzione dell’opera audiovisiva per la quale si richiede il contributo.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 20/05/2022 

Data di chiusura: 20/06/2022 (ore 12)

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicati

 

Percentuale di cofinanziamento:

Non indicata

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento: 

Inferiore: 30.000,00 Euro

Superiore: 200.000,00 Euro

L’ammontare del contributo per la domanda di finanziamento, nei limiti delle intensità anche cumulate previste dall’art. 54, commi 6 e 7 del Regolamento (UE) n. 651/2014, viene definito applicando le seguenti percentuali riferite ai seguenti costi:
a) 35% dei costi ammissibili relativi al personale dipendente o parasubordinato e ai professionisti del settore cinematografico (tra sopra e sotto la linea). I costi ammissibili cd. “sopra la linea” sono imputabili fino ad un importo massimo di euro 60.000,00;
b) 20% dei costi ammissibili relativi ai fornitori di beni e servizi;
c) 10% dei costi ammissibili relativi a strutture ricettive.

Ai sensi dell’art. 54, comma 4 lettera b) l’importo dell’aiuto concesso è calcolato in termini di percentuale delle spese relative alle attività di produzione effettuate esclusivamente in Piemonte. Il contributo così definito, per ciascuna tipologia di costo ammissibile, costituisce l’ammontare massimo di contributo concedibile.

 

Descrizione Sintetica:

Il presente bando sostiene gli investimenti diretti alla produzione di opere audiovisive afferenti alle seguenti categorie:

– lungometraggio di finzione a principale sfruttamento cinematografico;
– film Tv di finzione;
– serie Tv di finzione.

I contributi sostengono la realizzazione di un prodotto che deve avere valenza culturale, verificata sulla base delle caratteristiche definite al paragrafo 3.2.2 dell’avviso.  

La valenza culturale della produzione cinematografica costituisce elemento sostanziale afferente alla natura, agli obiettivi e alle condizioni di attuazione dell’operazione ai fini della verifica del principio di stabilità previsto dall’art. 71, punto 1 lettera c) del Regolamento (UE) 1303/2013 nei 5 anni successivi al pagamento finale al beneficiario.

I progetti di realizzazione di opere audiovisive, alla data di candidatura, devono possedere i seguenti requisiti:

a. copertura finanziaria minima del 35% del “costo a copia campione” (la percentuale non deve includere l’eventuale quota riconosciuta a titolo di tax credit interno), fermo restando il rispetto dei limiti di cumulo posti dalle norme in materia di aiuti di stato;

b. essere in possesso di contratti di distribuzione, deal memo o lettera di impegno per la distribuzione o un contratto di pre-acquisto o coproduzione o di attivazione con un broadcaster o una piattaforma SVOD o VOD. Non si considera soddisfatto questo requisito tramite la presentazione di sola lettera di interesse c. piano di lavorazione che preveda un minimo di 10 giorni di riprese in Piemonte, fermo restando che il soggetto richiedente non è in ogni caso vincolato a spendere in Piemonte oltre il 50% del bilancio totale di produzione. Ai sensi dell’art. 54, comma 4 del Regolamento (UE) n. 651/2014, il massimo della spesa soggetta a obblighi di spesa a livello territoriale italiano non può superare complessivamente l’80% del bilancio totale di produzione.

I tempi di realizzazione devono rispettare quanto previsto nel cronoprogramma allegato alla domanda di partecipazione al bando. Per tutte le tipologie di progetto, compresi i progetti seriali, le imprese beneficiarie sono tenute a consegnare alla Regione Piemonte la rendicontazione finale, entro 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione dei contributi, pena la revoca del contributo stesso.

Ai fini del calcolo del contributo vengono considerate ammissibili le spese sostenute in Piemonte, dalla data del primo impegno giuridicamente vincolante connesso alla produzione dell’opera audiovisiva in Piemonte fino alla fine delle attività in Piemonte e riferite alle seguenti categorie:

a. personale e liberi professionisti con partita Iva del settore cinematografico;

b. fornitori di beni e servizi;

c. strutture ricettive.

Per “spese sostenute in Piemonte” si intendono i seguenti costi sostenuti dal beneficiario:

1) Spese per personale dipendente o parasubordinato (secondo quanto indicato al paragrafo 5.1 della “Guida unica alla rendicontazione dei costi ammissibili POR FESR Piemonte 2014/2020”, disponibile all’indirizzo https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2019- 10/allegato_14_guida_rendicont_costi_aiuti.pdf, e agli Indirizzi operativi disponibili all’indirizzo https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020- 06/fesr_cinema_nota_interpretativa_2.pdf) e spese per prestazione da professionisti con partita Iva del settore cinematografico (secondo quanto indicato al paragrafo 5.5. della medesima Guida), coinvolti nella realizzazione della produzione audiovisiva e residenti in Piemonte. Per costi relativi al personale dipendente o parasubordinato si intendono gli elementi costitutivi della retribuzione prevista dal CCNL e/o accordi salariali interni più favorevoli; più precisamente, tale costo sarà determinato dal totale degli elementi retributivi, ad esclusione degli elementi mobili della retribuzione (compensi per lavoro straordinario eccedenti le 38 o 45 ore lavorative settimanali, a seconda di quanto previsto dal singolo contratto, assegni familiari, eventuali emolumenti per arretrati ecc.) maggiorato degli oneri diretti e riflessi, della quota di tredicesima e/o quattordicesima mensilità, di ferie, di festività soppresse, di TFR e dei contributi a carico del dipendente e del datore di lavoro suddiviso per il monte ore annuo lavorabile. Le spese per personale e per professionisti con partita Iva del settore cinematografico possono essere incluse tra i costi c.d. “sopra linea” e “sotto linea”, secondo le modalità esplicitate nel successivo punto 2.5 “Tipologia ed intensità del contributo”.

2) Spese connesse alla fornitura di beni e servizi resi da operatori economici localizzati in Piemonte;

3) Spese sostenute per strutture ricettive localizzate in Piemonte.

 

Area di Cooperazione:

Regione Piemonte

 

Partenariato:

Non richiesto

 

Tipo di Finanziamento: 

Contributo a fondo perduto

  

Risorse complessive:

903.315,80 Euro

 

Link Bando:

Avviso: http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2022/corrente/attach/dda2000000074_11000.pdf

Programma:https://www.regione.piemonte.it/web/temi/fondi-progetti-europei/fondo-europeo-sviluppo-regionale-fesr/programma-operativo-por-fesr-2014-2020

https://www.fctp.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *