PSR 2014-2020 – Investimenti nelle aziende agricole – Piemonte

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Operazione 4.1.1 Investimenti nelle aziende agricole.

Programma:  PSR 2014-2020 – Regione Piemonte

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari: 

●             Imprenditori agricoli professionali (che inoltre risultino “agricoltori attivi” in base ai dati del fascicolo aziendale),

●             persone fisiche che persone giuridiche (società di persone o capitali, società cooperative) titolari di azienda agricola singola.

È necessario il possesso di partita IVA riferita al settore dell’agricoltura e, salvo che per le aziende rientranti nei limiti di esenzione ai sensi della normativa di settore, l’iscrizione al Registro delle imprese presso la Cciaa.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 15/10/2021

Data di chiusura: 31/01/2022 (ore 23.59)

 

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicato

 

Percentuale di cofinanziamento:

40% delle spese ammissibili

 

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: 25.000,00 euro (15.000,00 per le aree di montagna)

Superiore: Fino ad un max di 150.000 rispetto alla classificazione territoriale di riferimento

 

Descrizione Sintetica: 

L’operazione 4.1.1 ha lo scopo di migliorare il rendimento globale delle aziende agricole sostenendo l’acquisizione, la costruzione, la ristrutturazione, l’ampliamento e la modernizzazione dei fabbricati e dei relativi impianti nonché la dotazione di attrezzature e macchinari e l’impianto di coltivazioni legnose agrarie.

Non può essere ammessa al sostegno la realizzazione di investimenti situati fuori dal territorio piemontese (salvo che per eventuali eccezioni di seguito esplicitamente indicate).

Le domande di sostegno devono essere riferite ad interventi di sviluppo aziendale globali, che prevedano più investimenti tra di loro coordinati e coerenti, che producano effetti di miglioramento misurabili e duraturi.

Nel rispetto della condizione sopra indicata, possono essere ammesse anche domande di sostegno che prevedano il solo acquisto di macchine.

A tal fine si chiarisce che il requisito del miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale

dell’azienda agricola è riconosciuto nel caso in cui gli investimenti proposti comportino un concreto miglioramento in relazione ad almeno uno dei seguenti aspetti:

  1. introduzione di nuove tecnologie;
  2. introduzione di innovazioni di processo;
  3. introduzione di sistemi volontari di certificazione della qualità;
  4. miglioramento della situazione aziendale in termini di ambiente;
  5. miglioramento della situazione aziendale in termini di sicurezza sul lavoro;
  6. miglioramento della situazione aziendale in termini di igiene e benessere degli animali;
  7. miglioramento globale dei risultati economici.

Gli investimenti devono essere riferiti alle attività di produzione agricola o alle attività connesse di trasformazione (intesa come lavorazioni che consentono di variare le caratteristiche del prodotto) e vendita diretta nei limiti definiti dal bando.

Il miglioramento strutturale e impiantistico deve riguardare uno o più degli aspetti legati a:

  • produttività;
  • incremento del reddito e riduzione dei costi;
  • miglioramento della quota di mercato e recupero di valore aggiunto;
  • qualità e sicurezza alimentare delle produzioni e tracciabilità delle medesime;
  • incremento dell’occupazione;
  • sicurezza sul lavoro;
  • miglioramento del benessere e delle condizioni igienico-sanitarie degli animali;
  • razionalizzazione e/o innovazione del processo produttivo;
  • miglioramento del livello di compatibilità ambientale;
  • risparmio energetico e/o miglioramento del rendimento energetico;
  • produzione di energia da fonti rinnovabili (energia destinata esclusivamente ad autoconsumo

aziendale);

  • risparmio idrico e/o miglioramento del rendimento quali-quantitativo della gestione delle acque.

Il sostegno della operazione 4.1.1 può essere concesso per la realizzazione di investimenti collettivi per uso condiviso da parte di più aziende agricole, investimenti riferiti alla fase della produzione agricola primaria fino alla raccolta compresa.

A tale fine si intendono collettivi per uso condiviso gli investimenti effettuati da un soggetto giuridico che definisce tra più imprese agricole (che conservano la propria individualità) un legame stabile (in forma di società o società cooperativa), valido fino alla scadenza del vincolo di destinazione dell’investimento, da destinarsi esclusivamente all’utilizzo condiviso da parte delle imprese agricole associate partecipanti alla domanda per la realizzazione di investimenti collettivi; tale soggetto giuridico deve essere stato costituito in data antecedente al 01.07.2021.

 

Area di Cooperazione:

Regione Piemonte

 

Partenariato:

Non richiesto

 

Tipo di Finanziamento:

Fondo perduto

 

Risorse complessive:

28.000.000,00 euro

 

Link Bando:

Avviso: https://bandi.regione.piemonte.it/system/files/DD%20n.%20873%20del%2012.10.2021%20Approvazione%20bando%20411%20anno%202021.pdf

Programma:https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/psr-2014-2020-operazione-411-investimenti-nelle-aziende-agricole-bando-2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *