Regione Campania – PSR – Riqualificazione ambientale di fossi e_o canali consortili

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Misura 5: Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione. Sottomisura 5.1: Sostegno ad investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici. Tipologia 5.1.1: Prevenzione danni da avversità atmosferiche e da erosione suoli agricoli in ambito aziendale ed extraziendale. Azione B: Riqualificazione ambientale di fossi e/o canali consortili.

Programma: PSR Regione Campania

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Il presente bando è riservato ai Consorzi di bonifica ed irrigazione della Regione Campania di cui alla L.R. 4/03 e s.m.i.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 21/09/2022

Data di chiusura: 07/11/2022 (ore 16)

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Progetti che prevedono una spesa per beneficiario maggiore di € 1.800.000 sono ammessi solo se l’Ente proponente si fa carico, a proprie spese, della somma eccedente il limite massimo previsto.

Percentuale di cofinanziamento:

100%

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Limite superiore: 1.800.000,00 Euro

 

Descrizione Sintetica: 

Il territorio campano risulta fortemente esposto al rischio idrogeologico, con particolare riferimento ai fenomeni alluvionali, attesa la natura dei terreni, le notevoli acclività e l’insufficienza di reti scolanti ed impianti idrovori. Analogamente elevato è il rischio climatico con un indice 47 di vulnerabilità ai cambiamenti climatici che colloca la regione al 6° posto in Italia. Con la tipologia 5.1.1 – Azione B si sostengono investimenti di tipo strutturale al fine di mitigare il rischio inondazione e agevolando la 4 regimazione delle acque di superficie, contribuisce a ridurre il fenomeno dell’erosione dei suoli agricoli. Il rischio di erosione dei suoli, il dissesto spondale, la scarsa fruibilità del territorio rurale, sono elevati anche in considerazione dell’attuale fase climatica in cui si manifesta una estremizzazione degli eventi meteorici soprattutto nel periodo autunno inverno; è necessario, pertanto, prevedere non solo un ampliamento complessivo della rete di deflusso consortile ma anche una sua ambientalizzazione attraverso interventi di tipo naturalistico e/o attraverso una ri-progettazione facendo ricorso anche ad ingegneria naturalistica. La realizzazione/sistemazione dei canali di scolo collettivi di competenza consortile favorisce il rapido allontanamento delle acque meteoriche, previene fenomeni di ristagno idrico nel suolo; nello spessore superficiale detto franco di coltivazione, in particolare, contribuisce a migliorare le condizioni funzionali dei terreni agrari e, conseguentemente, ha una ricaduta positiva sulle attività di coltivazione praticate. La presente tipologia di intervento è stata attivata avendo rilevato il Fabbisogno 18 – Prevenire fenomeni di perdita di suolo da erosione e dissesto idrogeologico e il Fabbisogno 11 – Migliorare la gestione e la prevenzione del rischio e il ripristino dei danni alle strutture produttive agricole e forestali. Essa risponde alla priorità 3 (promuovere l’organizzazione della filiera agro alimentare, compresa la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, benessere animale e gestione del rischio in agricoltura), con un focus sull’area b) relativa al sostegno della gestione del rischio aziendale. La stessa contribuisce, inoltre, in modo trasversale, alla priorità 4 (preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura) con un focus sull’area 4 b (migliore gestione delle risorse idriche).

Considerata la finalità della tipologia di intervento, che prevede la riqualificazione dei canali collettivi, le iniziative ammissibili sono riconducibili alle seguenti tipologie:

  1. manutenzione straordinaria di canali obsoleti o rifacimento di tratti degli stessi laddove la manutenzione straordinaria fosse considerata antieconomica per cui si preferisce una ri-progettazione;
    2. adeguamento della sezione dei canali e dei fossi in terra battuta esistenti.
    3. creazione di nuovi canali naturaliformi, supportati da adeguata progettazione in ambito idraulico anche con criteri di tipo naturalistico. Gli interventi possono essere realizzati anche mediante l’utilizzo di tecniche a basso impatto ambientale come quelle di ingegneria naturalistica, ove possibile e conveniente; ciò contribuisce alla rinaturalizzazione dell’area di intervento e alla creazione di habitat in cui favorire la biodiversità.

In coerenza con quanto stabilito all’art. 45 del Reg. 1305/2013 e dal paragrafo 12.4 “Ammissibilità delle spese” delle Disposizioni Attuative Generali per le Misure non connesse alla superficie e/o agli animali, ver. 4.0, sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  1. lavori, comprensivi di oneri per la sicurezza e per la manodopera ai sensi del Dlgs 50/2016 e s.m.i;
  2. lavori in amministrazione diretta (non compresi nella base d’asta);
  3. opere di ingegneria naturalistica nella misura massima del 20% del costo dei lavori;
  4. espropri nella misura massima del 10% del costo dei lavori base d’asta;
  5. spese tecniche e generali entro il limite dell’importo della spesa ammessa, così come definite nel paragrafo 12.4.3 “Spese generali” delle Disposizioni Attuative Generali per le Misure non connesse alla superficie e/o agli animali, ver. 4.0; 6. IVA.

 

Area di Cooperazione:

La tipologia di misura 5.1.1 – Azione B trova applicazione nel territorio della regione Campania esclusivamente nelle aree di competenza assegnate ai Consorzi di Bonifica ed irrigazione di cui alla L.R. 4/03 e s.m.i.

Partenariato:

Non richiesto

 

Tipo di Finanziamento:

Contributo in conto capitale

Risorse complessive:

15.000.000,00 Euro

 

Link Bando:

Avviso: http://www.agricoltura.regione.campania.it/PSR_2014_2020/pdf/DRD_353-21-09-22.pdf

Programma: https://psrcampaniacomunica.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *