Regione Lazio – FESR 2021-2027 – Nuovo fondo piccolo credito (sezione ordinaria)

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: AVVISO PUBBLICO NUOVO FONDO PER IL PICCOLO CREDITO – SEZIONE ORDINARIA

Programma: FESR Lazio 2021-2027

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Possono presentare domanda di agevolazione i seguenti soggetti:

– Le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI);
– i Consorzi e le Reti di Imprese aventi soggettività giuridica;
– i Liberi Professionisti;

che alla data di presentazione della domanda:
– rientrino nei requisiti dimensionali di MPMI (anche nel caso di Liberi Professionisti o Consorzi e Reti di imprese con soggettività giuridica); tale requisito deve essere mantenuto fino alla concessione del finanziamento agevolato
– abbiano gli ultimi due bilanci chiusi depositati, relativi a due esercizi completi e, nel caso, di Liberi Professionisti le ultime due dichiarazioni dei redditi;
– abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data di sottoscrizione del contratto di finanziamento agevolato, una Sede Operativa nel Lazio; in tale sede si deve svolgere l’attività imprenditoriale destinataria del finanziamento e devono essere localizzati gli investimenti rientranti nel Progetto;
– abbiano un’esposizione complessiva limitata ad euro 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia; nei casi in cui la forma giuridica del Richiedente sia tale da determinare tale situazione, non rientrano nel conteggio i prestiti che inequivocabilmente non sono riferiti all’attività di impresa, quale ad esempio il mutuo per l’acquisto dell’abitazione.

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 18/01/2023 (ore 9)

Data di chiusura: Esaurimento fondi

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Valore minimo: 10.000,00 Euro

Percentuale di cofinanziamento:

Non indicata

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Inferiore: 10.000,00 Euro

Superiore: 50.000,00 Euro

Descrizione Sintetica:

Il presente Avviso è emanato in attuazione del Programma Regionale FESR Lazio 2021-2027. Il Nuovo Fondo Piccolo Credito (NFPC), in sostanziale continuità con l’analogo strumento finanziario attivato nel contesto della Programmazione UE 2014-2020, ha l’obiettivo di contribuire a ridurre il fallimento del mercato del credito nella Regione Lazio individuato in sede di Valutazione ex ante 2016, ex art. 37 del Reg. (UE) n. 1303/2013 e confermato nell’aggiornamento approvato dal Comitato di Sorveglianza a giugno 2022, relativo alla tendenza all’esclusione delle MPMI con fabbisogni limitati dal credito bancario, per assenza di marginalità su prestiti di importo contenuto. Il NFPC è pertanto finalizzato alla concessione diretta di prestiti ad imprese già costituite e con storia finanziaria, che hanno difficoltà nell’accesso al credito in quanto hanno fabbisogni di entità contenuta. Con deliberazione n. 423 del 14 giugno 2022 la Giunta regionale ha inteso destinare a sostegno del NFPC, in sede di prima attivazione, risorse finanziarie per euro 50.000.000,00, al lordo di costi e commissioni, a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027. Successivamente la Regione Lazio, con Delibera della Giunta regionale n.1000 del 4 novembre 2022, ha inteso attivare una “Sezione Energia” del NFPC a valere su tali risorse.

Il presente Avviso NFPC-Ordinario, mediante l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, intende favorire l’accesso al credito delle MPMI già costituite necessario per realizzare Progetti che riguardano investimenti in attivi materiali e immateriali, spese per consulenze, copertura del fabbisogno di capitale circolante, nel rispetto dei limiti indicati nel presente Avviso. Il finanziamento agevolato non può essere finalizzato al rimborso di altri debiti finanziari né a mera liquidità. I Progetti devono rispettare il principio di non recare un danno significativo all’ambiente (Principio DNSH) e non devono rientrare nelle Attività Escluse, come definite nell’Appendice 1 all’Avviso.

Sono ammissibili all’agevolazione investimenti da realizzare presso la Sede Operativa localizzata nel Lazio che rientrino nelle seguenti macro-tipologie:

  1. a) Investimenti materiali e immateriali:
  • acquisto di terreni, nel limite del 10% del programma di investimento ammissibile;
  • acquisto di immobili dedicati ad attività di impresa e realizzazione di opere murarie e assimilate funzionalmente correlate agli investimenti, necessarie ad attività d’impresa, nel limite del 20% del programma d’investimento ammissibile;
  • acquisto di macchinari, attrezzature, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento; tali beni dovranno essere installati presso la sede dell’unità operativa aziendale che beneficia del sostegno;
  • acquisizione di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi i costi per la convalida e la difesa degli attivi immateriali.
  1. b) Spese di consulenza fino ad un massimo del 10% del costo totale del progetto ammissibile:
  • servizi di consulenza specialistica prestati da soggetti esterni;
  • studi di fattibilità.
  1. c) Capitale circolante, fino ad un massimo del 30% del costo totale del progetto ammissibile

Area di Cooperazione:

Regione Lazio

Partenariato:

Non richiesto

Tipo di Finanziamento:

Finanziamento a tasso zero

Risorse complessive:

27.690.000,00 Euro

Link Bando:

Avviso: https://www.lazioeuropa.it/app/uploads/2023/01/Avviso-NFPC-ordinario.pdf

Programma: https://www.lazioeuropa.it/pr-fesr/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *