Regione Lazio – PR FSE+ 2021- 2027 – PERCORSI INTEGRATI FINALIZZATI A PREVENIRE E RIMUOVERE OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE FONDATA SULL’ORIENTAMENTO SESSUALE O SULL’IDENTITÀ DI GENERE

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Avviso Pubblico per la realizzazione di percorsi integrati finalizzati a prevenire e rimuovere ogni forma di discriminazione fondata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere

Programma: Programma Fondo Sociale Europeo Plus (FSE+) 2021- 2027 Obiettivo di Policy 4 “Un’Europa più sociale” Regolamento (UE) n. 2021/1060 Regolamento (UE) n. 2021/1057 Priorità “Inclusione Sociale” – Obiettivo specifico l) Promuovere l’integrazione sociale delle persone a rischio di povertà o di esclusione sociale, compresi gli indigenti e i bambini (ESO 4.12)

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Possono presentare una proposta progettuale i seguenti soggetti:

–       Enti locali e/o Unioni di Comuni;

–       Associazioni e/o Enti del Terzo Settore, senza scopi di lucro, operanti da almeno tre anni nel settore del sostegno e dell’aiuto a soggetti considerati fragili e vulnerabili;

–       Associazioni iscritte agli albi/registri regionali del terzo settore, del volontariato, della promozione o della cooperazione sociale, costituite da almeno tre anni, senza scopi di lucro, che prevedono nel loro statuto la promozione della cultura dei diritti e della tutela dei diritti anche delle persone LGBTQ+ e che dimostrano di possedere una comprovata esperienza in questo ambito di intervento;

–       Associazioni e/o enti del terzo settore che gestiscono o cogestiscono da almeno un anno case di accoglienza per soggetti fragili anche LGBTQ+ già esistenti e operanti sul territorio regionale;

–       Fondazioni operanti da almeno tre anni nel settore del sostegno e dell’aiuto a soggetti considerati fragili e vulnerabili.

Sono destinatari dei progetti le persone vittime di discriminazione o violenza fondata sull’orientamento sessuale e/o sull’identità di genere, nonché quelle che si trovino in condizioni di vulnerabilità legata all’orientamento sessuale e/o all’identità di genere in ragione del contesto sociale e familiare di riferimento indipendentemente dal luogo di residenza.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 10/11/2022 (ore 9)

Data di chiusura: 22/12/2022 (ore 17)

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicati

Percentuale di cofinanziamento:

Non indicata

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Ciascuna candidatura potrà avere un importo massimo di: 150.000,00 Euro

 

Descrizione Sintetica:

Con il presente Avviso, l’Assessorato Lavoro e nuovi diritti, Scuola e Formazione, Politiche per la ricostruzione, Personale, di concerto con la Direzione regionale Istruzione, Formazione e Politiche per l’Occupazione in qualità di AdG del PR FSE+ 2021-2027, intende attivare percorsi integrati finalizzati a prevenire e rimuovere ogni forma di discriminazione fondata sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere, tutelando altresì i diritti delle persone e della comunità LGBTQ+, nel rispetto dei principi costituzionali.

La Regione Lazio è da anni impegnata, al fine di contrastare la violenza di genere, con azioni concrete anche a sostegno dei soggetti che operano in difesa delle vittime. In questo percorso, la Regione ha attivato nel tempo numerose iniziative per il contrasto alla discriminazione di genere, ha esteso la rete regionale dei servizi a tutto il territorio ed è tutt’ora impegnata a potenziarne le funzioni, sia in termini di qualità dei luoghi dell’accoglienza sia in termini di personale specializzato.

L’incremento delle reti strutturate ha avuto l’esito positivo di avvicinare a politiche pubbliche di intervento mirato un numero sempre più ampio di soggetti vittime di discriminazione e di violenza a cui vanno garantite le forme di assistenza necessarie per una presa in carico complessiva e per un’inclusione attiva.

L’Avviso, che si sviluppa all’interno della strategia definita dalla Regione Lazio per gli interventi finanziati dal PR FSE+ 2021-2027, si prefigge di attivare un circuito virtuoso in cui, in modo sistematizzato e continuo, vengono rese disponibili in modo sinergico le azioni che la Regione ha sviluppato sia attraverso interventi di sistema sia tramite interventi diretti alla presa in carico delle persone maggiormente vulnerabili.

L’Avviso rappresentare anche una delle iniziative di lancio del Protocollo di Intesa per le Politiche attive del Lavoro, sottoscritto lo scorso 4 marzo tra Regione Lazio, Assessorato Lavoro e nuovi diritti, Scuola e Formazione, Politiche per la ricostruzione, Personale – Direzione Regionale Istruzione, Formazione e Lavoro, e Parti Sociali, e approvato dalla Giunta regionale con Deliberazione 120, del 4 marzo 2021, che al secondo comma della “Premessa” recita che “occorre mettere in campo strumenti generalizzati, tali da non lasciare indietro nessuno, e al contempo personalizzati. L’obiettivo è quello di accompagnare le persone e offrire loro politiche attive dedicate e costruite in modo tale da rispondere a ogni esigenza”.

Premesso che le vulnerabilità possono essere affrontate solo se la persona non viene lasciata sola, l’approccio alla base dell’intervento è quello “di filiera” per cui, pur mantenendo una progettazione personalizzata, si individuano gli ambiti e le tipologie di intervento più consone e adeguate a fronteggiare le criticità e a fornire ai soggetti vittime di discriminazione e di violenza nuove occasioni di emersione da percorsi protetti di presa in carico e instradati verso progetto di autonomia economica.

Si tratta di una sperimentazione per la costruzione di un “modello” di intervento, replicabile anche con riferimento ad altre tipologie di destinatari e contesti, che viene attivato a partire da un’indagine svolta presso i Centri di accoglienza regionali, con il coinvolgimento delle associazioni di riferimento presenti sul territorio regionale, proprio per identificare traiettorie concrete e di immediata spendibilità nei processi di empowerment. Tali opportunità potranno attuarsi anche all’interno di percorsi integrati e transitare in altri dispositivi regionali come quelli finalizzati all’autoimpresa e all’autoimprenditorialità, senza però porre in secondo piano l’impiego in attività di lavoro subordinato sostenuto, attraverso il contributo del PR FSE+ Lazio per il tramite degli incentivi occupazionali.

L’Avviso intende sostenere progetti integrati nelle attività di presa in carico, orientamento, formazione dei soggetti destinatari del presente intervento, al fine di ampliare le opportunità di inclusione sociale, rafforzare i percorsi di attivazione rivolti alle categorie più fragili, sperimentando progetti di innovazione socio-lavorativa con il coinvolgimento attivo delle associazioni e organizzazioni di riferimento che operano sul territorio regionale, al fine di definire un modello di governance e di erogazione di servizi standardizzati e conseguire così elevati livelli di qualità per l’erogazione dei servizi stessi.

Il soggetto proponente dovrà presentare una proposta per attività finalizzate a:

  1. a) l’ascolto con colloqui telefonici e di persona;
  2. b) la protezione e l’accoglienza;
  3. c) il supporto psicologico;
  4. d) l’assistenza legale;
  5. e) l’orientamento al lavoro con previsione di corsi di in/formazione, consulenza e orientamento per l’inserimento lavorativo. L’intervento può quindi prevedere anche la predisposizione di un programma di formazione, sostegno e avviamento lavorativo mediante progetti specifici da realizzarsi a seconda delle scelte progettuali tramite il coinvolgimento degli operatori della formazione o agenzie per il lavoro;
  6. f) l’orientamento all’autonomia abitativa.

Il soggetto proponente dovrà garantire l’erogazione dei servizi di cui ai precedenti punti da a) a e) attraverso uno “sportello” con giorni e orari di apertura al pubblico in locali appositamente dedicati a tale attività. Sarà cura del soggetto proponente, nell’ambito dei costi progettuali, garantendo un corretto equilibrio tra le diverse voci di costo a vantaggio delle attività di supporto diretto alle persone, provvedere a dare adeguata diffusione al progetto per il quale riceverà il finanziamento.

 

Area di Cooperazione:

Regione Lazio

Partenariato:

Per la realizzazione delle attività di cui al punto e) di cui sopra, il soggetto proponente, così come esplicitato all’art. 4 del presente avviso, deve obbligatoriamente costituire un ATI/ATS con un operatore della formazione e/o servizi al lavoro già accreditati o che abbiano presentato domanda di accreditamento prima della presentazione della proposta. Per la macrotipologia “Formazione post diritto/dovere e formazione superiore” oppure “Formazione continua” oppure “Utenze speciali” ai sensi della D.G.R 682 del 01/10/2019 e s.m.i. oppure ai sensi della Determinazione G09990 del 07/09/2016 per gli interventi relativi a attività di orientamento e accompagnamento al lavoro. L’accreditamento a cui si fa riferimento dovrà essere compatibile con i servizi erogati e con le tipologie di destinatari a cui si rivolge la proposta progettuale.

I soggetti proponenti, oltre alla eventuale partnership con operatori accreditati per i servizi formativi e per l’inserimento al lavoro, possono presentare la proposta progettuale in forma singola o in forma associata tra loro. La forma associata può prevedere un numero massimo di partner, tra quelli elencati nella sezione dedicata ai soggetti proponenti, pari a tre.

È possibile prevedere nella proposta progettuale la presenza di altri soggetti partner, diversi da quelli sopra accennati, che a vario titolo a livello territoriale si rendono sostenitori e promotori delle iniziative realizzate dai soggetti proponenti nel contesto sociale ed economico di riferimento. Tale partnership deve essere necessariamente formalizzata attraverso la sottoscrizione di una lettera di adesione (Allegato F all’Avviso) da parte del soggetto partner.

Tipo di Finanziamento:

Contributo a fondo perduto

Risorse complessive:

1.500.000,00 Euro

 

Link Bando:

Avviso: https://www.regione.lazio.it/sites/default/files/documentazione/DD-G15330-08-11-2022-Allegato-AvvisoPubblico.pdf

Programma: https://www.lazioeuropa.it/pr-fse/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *