Regione Lazio – Startup culturali e innovative 2022

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: Startup Culturali e Creative 2022

Programma: Art. 7 della Legge Regionale n. 13 del 30 dicembre 2013 – Fondo della creatività per il sostegno e lo sviluppo di imprese nel settore delle attività culturali e creative

 

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

I Beneficiari dei contributi previsti dal presente Avviso sono:

A. PMI iscritte al Registro delle Imprese (imprese individuali o società) da non più di 24 mesi al momento della presentazione della Domanda e da cui risulti la Sede Operativa nel Lazio in cui si svolge l’attività imprenditoriale agevolata;

B. Lavoratori Autonomi che rispettano i requisiti di PMI, con partita IVA attiva e domicilio fiscale nel Lazio al momento della presentazione della Domanda e la cui partita IVA non risulti aperta da più di 24 mesi.

 

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Presentazione domande:

Data di apertura: 06/10/2022 (ore 12)

Data di chiusura: 27/10/2022 (ore 12)

Apertura della piattaforma GeCoWeb Plus: 15/09/2022 (ore 12)

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Valore minimo: 20.000,00

Percentuale di cofinanziamento:

80% delle spese ritenute ammissibili

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

Limite superiore: 30.000,00 Euro

 

Descrizione Sintetica: 

La Regione Lazio, con il presente Avviso intende sostenere PMI nuove o costituite da non oltre due anni, nell’avviare e sviluppare attività imprenditoriali in uno o più dei seguenti settori:

  1. patrimonio culturale e artistico;
    B. architettura, design e arti visive;
    C. spettacolo dal vivo, teatro, musica e danza;
    D. audiovisivo, televisione e contenuti multimediali;
    E. editoria e radio;
    F. comunicazione, promozione, pubblicità e marketing;
    G. videogiochi e software.

Tutti i Progetti devono:

  1. essere basati su un Business Plan con una prospettiva di almeno a 4 anni che consenta di raggiungere la sostenibilità economica e finanziaria della PMI Beneficiaria, e che contenga un Piano di Attività, da realizzarsi entro 12 mesi dalla Data di Concessione. Sono esclusi i Progetti il cui Piano di Attività riguardi lo sviluppo e la produzione di opere o progetti la cui redditività economica è limitata nel tempo, quali produzioni audiovisive, teatrali o di altri spettacoli dal vivo;
  2. presentare un Team Aziendale dotato di adeguate capacità tecniche e gestionali per realizzare il Piano di Attività e il Business Plan;
  3. avere un importo complessivo di Spese Ammissibili per la realizzazione del Piano di Attività non inferiore a 20.000,00 euro;
  4. essere realizzati a beneficio di una attività imprenditoriale svolta dalla PMI in una o più Sedi Operative (il domicilio fiscale nel caso dei Lavoratori Autonomi) localizzate nel territorio del Lazio; in particolare i beni agevolati devono essere ubicati presso tali Sedi Operative. L’attività imprenditoriale agevolata non deve essere delocalizzata al di fuori della regione Lazio per almeno 5 anni dalla data di erogazione del saldo. Tale termine è di 10 anni ove la delocalizzazione avvenga fuori dagli Stati appartenenti allo Spazio Economico Europeo;
  5. essere realizzati da un’unica PMI Beneficiaria.

Le Spese Ammissibili devono essere realizzate (data fattura) non prima della data di pubblicazione dell’Avviso sul BUR Lazio ed entro 12 mesi dalla Data di Concessione, e quindi pagati (data valuta) e rendicontati entro 15 mesi dalla Data di Concessione. Tali termini sono prorogabili solo a fronte di richiesta motivata da inviare via PEC all’indirizzo incentivi@pec.lazioinnova.it al massimo entro 60 giorni prima della scadenza dei 12 mesi.

Sono Spese Ammissibili quelle necessarie a realizzare il Piano di Attività e quindi strettamente funzionali alla sostenibilità nel più lungo termine della PMI Beneficiaria, quali a titolo di esempio:

Spese per investimenti

  1. investimenti materiali per lavori di adeguamento strutturale dei locali adibiti a Sede Operativa (inclusi allacci e collegamenti) la cui proprietà non sia di una Parte Correlata. Tali spese sono ammissibili solo se la disponibilità di tali locali è attestata in sede di rendicontazione da un Titolo di Disponibilità con validità antecedente all’avvio dei lavori nel rispetto della normativa applicabile in materia di registrazione;
  2. altri investimenti materiali per impianti e macchinari, attrezzature industriali e commerciali e altri beni strumentali all’attività di impresa (compreso hardware e software);
  3. investimenti immateriali, anche se non immobilizzati, per diritti di brevetto industriale, diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno, concessioni, licenze, marchi e diritti simili (incluse le spese di registrazione);
  4. investimenti immateriali, anche se non immobilizzati, per sviluppo quali, a titolo di esempio, per materiali di prova, per la realizzazione di prototipi, per collaudi finali e validazioni, per l’ottenimento di certificazioni di processo o di prodotto;
  5. investimenti immateriali, anche se non immobilizzati, per la fornitura di servizi qualificati, quali, a titolo di esempio, quelli forniti da organizzazioni che forniscono supporto commerciale, tecnologico, legale, finanziario, etc. (centri di coworking, incubatori, acceleratori, franchisor, professionisti, etc.) e alla realizzazione di sistemi e soluzioni digitali;
  6. le spese di costituzione per le sole Società Costituende;
  7. il premio sulla Fideiussione a garanzia dell’anticipo, ove richiesto.

Spese di gestione

  1. spese di promozione e pubblicità, nel limite del 20% delle altre Spese Ammissibili;
  2. altri costi di esercizio anche aventi natura routinaria (affitti, utenze, supporto legale e tributario, altro), esclusi i compensi ai titolari, soci ed amministratori, gli ammortamenti e gli accantonamenti, le imposte sui redditi e l’IRAP, gli oneri finanziari (salvo il premio sulla Fideiussione di cui alla precedente lettera H) e, salvo lo stretto necessario per la costituzione di un magazzino di avviamento, l’acquisto di merci o servizi rivendibili.

 

Area di Cooperazione:

Regione Lazio

Partenariato:

Non richiesto

 

Tipo di Finanziamento:

Finanziamento a fondo perduto

Risorse complessive:

540.000,00 Euro

 

Link Bando:

Avviso: https://www.regione.lazio.it/sites/default/files/documentazione/CUL-DD-G11426-30-08-2022-Allegato1pdf.pdf

Programma: https://www.consiglio.regione.lazio.it/consiglio-regionale/?vw=leggiregionalidettaglio&id=9258&sv=vigente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *