Regione Sicilia – PSR 2014-2022 – Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità

Nome dell’Avviso e Programma di provenienza:

AVVISO: BANDO SOTTOMISURA MISURA 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità”

Programma: Programma di Sviluppo Rurale – Sicilia

Tipologia di Richiedenti/ Beneficiari:

Sono ammessi ad usufruire del sostegno gli agricoltori attivi e loro associazioni che partecipano per la prima volta ad uno dei regimi di qualità elencati di seguito.

Le Associazioni di agricoltori possono richiedere il contributo per i soci agricoltori in possesso del requisito di agricoltori attivi che partecipano per la prima volta ad uno dei regimi di qualità.

Data di apertura/ scadenza della presentazione della domanda:

Data di apertura: 15/01/2023

Data di chiusura: 15/02/2023

Valore Progettuale Minimo e massimo:

Non indicati

Percentuale di cofinanziamento:

100%

Limiti inferiore e superiore di Cofinanziamento:

L’importo massimo concedibile è pari ad € 3.000,00 per anno solare per azienda per un massimo di cinque anni di adesione, anche nel caso in cui il beneficiario partecipi a più sistemi di qualità. Per le domande presentate da associazioni di agricoltori tale massimale è da intendersi riferito ad ogni azienda.

Descrizione Sintetica:

Con Regolamento (UE) n.1305 del 17 dicembre 2013, l’Unione Europea ha istituito un sostegno a favore dello sviluppo rurale e, in attuazione di quanto disposto, l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea ha predisposto il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia – PSR Sicilia 2014/2020, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C (2015) 8403 del 24/11/2015, successivamente modificato con Decisioni C (2016) 8969 final del 20/12/2016, C (2017) 7946 final del 27/11/2017 e C (2018) 615 final del 30/01/2018, C (2018) 8342 final del 3/12/2018, C (2019) 9229 final del 16/12/2019, C (2020) n. 4912l del 13/07/2020, C (2020 ) 8655 del 1/12/2020 e in ultimo con decisione C (2021) 8530 final del 19/11/2021 che ha approvato il PSR Sicilia 2014/2020 ver 10.1, di cui ai Regolamenti (UE) n. 1305/2013, n. 1307/2013, n. 807/2014, n. 808/2014 e successive modifiche e integrazioni.

In particolare il PSR prevede la Sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità”, art. 16 del Reg. (UE) n. 1305/2013. Il sostegno riguarda la nuova partecipazione , o la partecipazione nei cinque anni precedenti, da parte di agricoltori e associazione di agricoltori, ai sistemi di qualità.

Col presente bando si intende attivare la Sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità” del Programma di Sviluppo Rurale della Sicilia, che contribuisce al perseguimento degli obiettivi della Focus Area 3A “Migliorare la competitività dei produttori primari integrandoli meglio nella filiera agroalimentare”.

In particolare gli obiettivi dell’attuazione della sottomisura sono:

  1. a) migliorare le prestazioni economiche delle aziende agricole al fine di incrementarne il valore aggiunto;
  2. b) potenziare e sviluppare le produzioni agroalimentari di qualità;
  3. c) assicurare maggiore garanzia per i consumatori su prodotti e metodi di produzione;
  4. d) migliorare la competitività dei produttori primari all’interno della filiera agroalimentare.

Il presente bando disciplina gli aspetti specifici della Sottomisura 3.1 “Sostegno alla nuova adesione ai regimi di qualità”, per quanto non espressamente previsto, si rimanda alle “Disposizioni attuative e procedurali per le misure di sviluppo rurale non connesse alla superficie o agli animali – versione 2014-2022” approvate con DDG n. 4239 del 12/11/2021. Il sostegno compensa i costi di prima iscrizione, i costi per il mantenimento nel regime di qualità e le spese sostenute per i controlli (analisi previste dal disciplinare di produzione) per la durata massima di 5 anni.

Tale sostegno si interrompe nel caso di adesione, da parte del medesimo beneficiario alla mis.11.2 del Programma di Sviluppo Rurale della Sicilia, con decorrenza dalla presentazione della domanda di aiuto.

L’aiuto è concesso in favore degli agricoltori che partecipano per la prima volta ai regimi di qualità ammissibili in relazione alle produzioni di cui alle lettere a), b) e c) dell’art. 16 del Reg. (UE) n. 1305/2013.

I prodotti agricoli ed alimentari oggetto di sostegno sono quelli ottenuti secondo i requisiti previsti dai seguenti regimi di qualità riconosciuti:

  1. a) prodotti ottenuti con metodo biologico ai sensi del Regolamento (UE) n. 848/2018 e destinati al consumo umano;
  2. b) prodotti DOP e IGP riconosciuti ai sensi del Regolamento (UE) n. 1151/2012;
  3. c) vini DOCG, DOC e IGT riconosciuti ai sensi del Regolamento (UE) n. 1308/2013; 7
  4. d) prodotti ottenuti in conformità ai disciplinari inseriti nell’elenco istituito dall’art. 7 del DM n.4337/2011 che istituisce il Sistema Qualità Nazionale Zootecnia SQNZ consultabili sul sito : https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/4878;
  5. e) prodotti ottenuti secondo i requisiti previsti dal Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata: tutte le filiere vegetali che rispettano i requisiti previsti dalla pertinente normativa comunitaria e nazionale;
  6. f) prodotti agricoli e alimentari ottenuti in conformità ai disciplinari di produzione di cui al Regolamento d’uso del Marchio collettivo di Qualità Sicura garantita dalla Regione Siciliana, Procedura di utilizzo logo e Linee Guida, approvati come regole tecniche con DDG n. 3326 del 7/11/2017, come modificato dal DDG n. 3607 del 13/11/2020, e con DDG n. 478 del 29/03/2019 a conclusione positiva del procedimento di comunicazione alla Commissione Europea ai sensi della Direttiva (UE) 2015/1535 consultabile sul sito https://www.regione.sicilia.it/istituzioni/regione/strutture-regionali/assessoratoagricoltura-sviluppo-rurale-pesca-mediterranea/dipartimentoagricoltura/servizi/brand-sicilia-marketing-territoriale/riconoscimento-prodottiqualita/;
  7. g) regimi facoltativi di certificazione di prodotto relativi a sicurezza alimentare: BRC, IFS, GLOBALGAP;
  8. h) regime di certificazione volontaria conforme al Regolamento CE n. 1760/2000 così come modificato dal Regolamento (UE) n. 653/2014 per quanto riguarda l’etichettatura delle carni bovine.

L’azienda deve risultare partecipante per la prima volta ai regimi di qualità indicati secondo la seguente tempistica:

  • al regime di qualità dell’agricoltura biologica, a partire dalla data della prima notifica nel SIB biologico;
  • al regime di qualità vini DOCG, DOC e IGT, a partire dalla data di presentazione (attestata dal protocollo in entrata degli I.A. competenti per territorio) indicata nella richiesta di idoneità alla produzione di uve a D.O. e/o I.G. presentata dalle aziende ai sensi dell’art. 16 del DM 16 dicembre 2010 e s.m.i. e/o di produzione di vino presentata dal produttore entro il 15 dicembre dello stesso anno al SIAN;
  • al regime di qualità dei prodotti DOP/IGP, a partire dalla data del documento giustificativo o della delibera di riconoscimento (o documento analogo) emesso dall’organismo di controllo;
  • al regime di qualità “SQN Zootecnia” a partire dalla data del documento giustificativo o della delibera di riconoscimento (o documento analogo) emesso dall’organismo di controllo;
  • al regime di qualità “SQNPI” a partire dalla data della prima notifica nel SQNPI;
  • all’adesione al marchio collettivo Qualità Sicura garantita dalla Regione Siciliana, a partire dalla data del documento giustificativo relativo al sistema di controllo emesso dall’organismo di controllo; • ai sistemi di certificazione volontari di prodotto relativi a sicurezza alimentare: BRC, IFS, GLOBALGAP a partire dalla data del documento giustificativo o delibera di riconoscimento (o documento analogo) emesso dall’organismo di controllo/società 8 competenti;
  • al sistema di certificazione volontaria conforme al Regolamento CE n. 1760/2000 così come modificato dal Regolamento (UE) n. 653/2014 per quanto riguarda l’etichettatura delle carni bovine a partire dalla data del documento giustificativo o delibera di riconoscimento (o documento analogo) emesso dall’organismo di controllo.

Non possono essere presentate dallo stesso richiedente, né singolarmente né tramite 11 l’associazione, più domande di sostegno per lo stesso regime.

Area di Cooperazione:

Regione Sicilia

Partenariato:

Non richiesto

Tipo di Finanziamento:

Contributo in conto capitale

Risorse complessive:

400.000,00

Link Bando:

Avviso: https://www.psrsicilia.it/wp-content/uploads/2022/06/Bando-3.1-approvato-con-DDG-2516.pdf

Programma: https://www.psrsicilia.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *